1° insediamento in agricoltura – Mis. 6.1.1 PREMIO DI 50.000 EURO

Di cosa si tratta:

Si tratta di un premio di € 50.000 per giovani agricoltori che per la prima volta si insediano come capo azienda agricola (€45.000 se la macroarea è A o B)

Cosa significa insediamento

Per “insediamento” deve intendersi l’acquisizione di un’azienda agricola da parte del giovane agricoltore che vi si insedi in qualità di unico capo azienda, assumendo per la prima volta la responsabilità civile e fiscale della gestione aziendale.

L’assunzione delle responsabilità fiscali e civili è accertata come di seguito:

  1. l’apertura, per la prima volta della P.IVA per l’attività agricola intrapresa;
  2. l’iscrizione per la prima volta al registro delle imprese agricole presso la C.C.I.A.A;
  3. l’apertura, per la prima volta, della posizione previdenziale ed assistenziale presso l’INPS;
  4. il titolo di proprietà o un contratto di affitto fondi rustici regolarmente registrato.

La data di primo insediamento corrisponde alla data di iscrizione alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura (CCIAA). Possono partecipare al 1° bando, gli insediati entro 1 anno dalla presentazione della domanda di aiuto (6 mesi per i bandi successivi).

L’insediamento si conclude a seguito dell’attuazione del piano aziendale. L’attuazione del piano aziendale deve esser effettuata entro 36 mesi.

Chi può farlo (Beneficiari)

Giovani di età non superiore a 40 anni (non aver compiuto 41 anni al momento della presentazione della domanda di aiuto) che, per la prima volta, si insediano in un’azienda agricola in qualità di unico capo azienda e che possiedono adeguate qualifiche e competenze professionali.

Il beneficiario per poter accedere all’aiuto deve:
1. avere età non superiore a 40 anni al momento della presentazione della domanda di aiuto;
2. insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di unico capo azienda;
3. presentare un Piano di Sviluppo Aziendale;
4. possedere un’adeguata qualifica e competenza professionale. Il giovane può acquisire tali condizioni entro 36 mesi decorrenti dalla data di assunzione della decisione di concessione del premio;
Il piano d’azione deve prevedere che il beneficiario si impegna a rispondere alla condizione di “Agricoltore in attività”, come definito dall’art. 9 del Regolamento (UE) 1307/2013, entro 18 mesi dalla data di insediamento.

Requisiti

Il Piano di Sviluppo Aziendale deve dimostrare che, al termine del periodo di implementazione dello stesso, sarà conseguito un aumento della Produzione Standard aziendale. Pertanto si deve attivare la misura 4.1.2 oppure la misura 6.4 o ancora entrambi.

L’azienda agricola oggetto di insediamento, al momento della presentazione delle domande di premio, dovrà risultare di dimensione economica, espressa in termini di produzione standard compresa tra € 12.000 ed € 200.000 nelle macroaree C e D e tra € 15.000 ed € 200.000 nelle macroaree A e B.

L’attuazione del Piano aziendale deve iniziare entro 9 mesi dalla data di ricezione dalla data di decisione iniziale di concessione dell’aiuto.

 Entità del premio

Il premio di insediamento di 50.000 euro a fondo perduto (no restituire), sarà erogato in due rate di cui la prima del 60% alla notifica della determina e la 2° ad obbiettivi raggiunti, in un periodo massimo di cinque anni dalla data della decisione con cui si concede l’aiuto.
Il premio risulta di € 50.000,00 nelle macroaree C e D e fino a € 45.000,00 nelle macroaree A e B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *